Commento di Francesco Antonioni

«O tell me the truth about love» è una celebre poesia del poeta inglese Wystan Hugh Auden, tradotta in vari modi in italiano, come una richiesta, o una preghiera di sapere cosa sia davvero l’amore. Impossibile sapere cosa sia: non è un concetto, non esistono teorie, esistono solo esempi. Sette figure femminili, sei esempi tratti dall’immaginazione poetica, uno dalla vita reale (la tormentata storia d’amore fra Clara e Robert Schumann, opportunamente colta prima che si trasformasse in qualcosa di diverso, con l’entrata in scena di Johannes Brahms), costituiscono l’argomento del concerto fra parole e musica, e rendono la musica necessaria, poiché le parole devono fermarsi proprio sul limitare della soglia, dove subentrano gli sguardi, i sorrisi, i suoni. Gli accostamenti sono tutti interessanti e creativi e aggiungono un ulteriore verso alla poesia di Auden, fatto in questo caso non di parole, ma di note musicali. La verità, forse, sull’amore. (Francesco Antonioni)